Una piattaforma dati integrata per una città smart

Una piattaforma dati integrata per una città smart

All’interno del progetto europeo RUGGEDISED e dell’iniziativa Parma Futuro Smart il Comune di Parma sta portando avanti un’attività di fondamentale importanza per fare di Parma una città smart, ovvero l’applicazione nella nostra città delle misure che le città di Rotterdam, Umea e Glasgow stanno realizzando all’interno dei propri distretti smart.

Uno dei progetti più interessanti è quello che ha implementato la città di Rotterdam: una piattaforma 3D per la gestione della città in tempo reale, in cui confluiscono diversi dati (legati ad esempio al traffico, consumi energetici, monitoraggio ambientale e della qualità dell’aria), aggregati e quindi resi accessibili ai decisori e agli operatori della città a scopo informativo, di monitoraggio e gestione ordinaria ed emergenziale.

Queste piattaforme hanno infatti diverse funzionalità: raccolta dei dati sul territorio e sui relativi servizi dalle varie fonti disponibili; integrazione nuove infrastrutture nel database (IoT, e-mobility, ecc..); archiviazione ed elaborazione dati raccolti; analisi di alcuni set di dati (benchmarking, messaggio di alert, tendenze, ecc..); visualizzazione dei dati in dashboard personalizzate per i diversi utenti della città; miglioramento della trasferibilità dei dati (piattaforme tematiche, set aperti, sviluppatori di APP, ecc..).

Vengono sviluppate e collegate a queste piattaforme anche delle APP per una migliore fruizione dei dati da parte dell’utenza.

Una piattaforma modulare, in grado di integrare progressivamente diverse tipologie di informazioni e dati per una miglior gestione della città e dei servizi, orientata al miglioramento della qualità della vita quotidiana dei cittadini: questo è il progetto che il Comune di Parma svilupperà nelle prossime settimane insieme ai principali stakeholders del territorio per una sua applicazione con i primi moduli a partire dall’inizio del 2021.

Parma ha preso contatti e sta studiando anche quanto realizzato dalla città di Firenze, che ha sviluppato uno strumento molto simile all’interno di un altro progetto smart city, Replicate.

Il capoluogo toscano ha realizzato una Smart City Control Room (SCCR) con funzionalità molto simili a quella della città olandese e che si è dimostrata utilissima nella gestione e monitoraggio della città durante le settimane di lockdown dovute al Covid19