Mobilità elettrica: 51 nuove colonnine di ricarica in città.

Mobilità elettrica: 51 nuove colonnine di ricarica in città.

Tra le azioni previste dalla Riforma della Mobilità, messe in campo dall’assessorato alle Politiche di Sostenibilità Ambientale, fa parte il programma di installazione di 51 nuove colonnine in area urbana per la ricarica elettrica dei veicoli.

Ad oggi due sono le società che, essendosi aggiudicate il bando pubblico predisposto dal Piano di Localizzazione della Mobilità elettrica elaborato dal Comune, hanno sottoscritto apposita convenzione e si occupano delle nuove installazioni: la BE CHARGE di Milano e l’ENERMIA di Modena.

Le nuove infrastrutture si aggiungono a quelle già esistenti della società IrenGo, oggetto di riqualificazione e ammodernamento per essere in linea con i nuovi standard tra cui la possibilità di pagamento smart.

Il Piano di Localizzazione della Mobilità elettrica ha tenuto conto di una serie di elementi a partire dalle caratteristiche dei distributori, della corretta individuazione dei punti di ricarica sul territorio, delle modalità di gestione e dell’integrazione con altri servizi del territorio, anche sulla base di quanto previsto dal Piano Nazionale Integrato della Rete Elettrica – PNIRE – ed alla luce della normativa vigente.  

L’individuazione dei 51 nuovi punti di ricarica si è basata, inoltre, sull’analisi del traffico urbano e su quella degli spostamenti casa – lavoro negli orari di punta. Essa ha messo in risalto la necessità di collocare le nuove colonnine secondo uno schema ad anelli concentrici che coinvolge l’intero territorio comunale dalle frazioni ai parcheggi scambiatori, dai punti nodali a ridosso delle tangenziali fino all’area interna del centro cittadino.  

Le caratteristiche tecniche delle infrastrutture di ricarica, secondo quanto previsto dalla normativa vigente, possono essere di due tipi: i punti di ricarica di potenza standard 22 kw ed i punti di ricarica di potenza elevata “fast charged” di potenza fino a 100kw Il servizio di ricarica è attivo tutti i giorni dell’anno 24 ore su 24 e fra i compiti dei gestori il corretto e continuativo funzionamento e la manutenzione ordinaria e straordinaria.  

Il Comune di Parma, in passato, ha sottoscritto un accordo con Regione, Enel Distribuzione Spa e Aem Torino Distribuzione Spa per la diffusione della modalità elettrica su base regionale, che ha permesso di installare a Parma le prime 11 strutture di ricarica elettriche. La Regione, a sua volta, ha sottoscritto un accordo con 5 gestori e operatori che gestiscono infrastrutture di ricarica elettrica e che aderiscono al progetto di “Sviluppo coordinato della mobilità elettrica nell’ambito del piano della mobilità elettrica regionale Mi Muovo Elettrico” proprio per dare impulso e incrementare la presenza di colonnine di ricarica elettrica sul territorio. 

OBIETTIVO

La mobilità elettrica presenta grandi potenzialità in termini di riduzione dell’inquinamento atmosferico ed acustico e concorre in modo determinante al miglioramento della qualità dell’aria grazie al contenimento delle emissioni in atmosfera di gas inquinanti, in particolare delle polveri sottili PM10, legate all’utilizzo di mezzi a motore. L’incremento di infrastrutture quali le colonnine di ricarica vuole essere un contributo alla diffusione della mobilità elettrica e sostenibile.  

QUANDO

Il progetto è stato deliberato nel 2019, la gara e la convenzione hanno avuto luogo nel 2020, l’installazione nel gennaio 2021