Tariffe individuali per bidoncini intelligenti dotati di microchip

Tariffe individuali per bidoncini intelligenti dotati di microchip

Dal 2013 Parma è diventata uno dei primi capoluoghi di Provincia in Italia ad applicare alla gestione dei rifiuti urbani un sistema tecnologico avanzato che utilizza bidoncini intelligenti, dotati di microchip, per la mappatura dei conferimenti di rifiuto residuo da avviare a smaltimento.

In sostanza tali bidoncini consegnati a tutte le utenze di Parma per la raccolta del rifiuto secco residuo non riciclabile, sono dotati di un microchip legato all’utenza TARI che viene letto dall’operatore addetto alla raccolta, con apposito lettore, al momento della vuotatura. Questo sistema permette di calcolare i volumi di rifiuto non riciclabile conferiti dalla singola utenza al pubblico servizio e quindi di commisurare una tariffa specifica per l’utenza legata alla produzione di tale tipologia di rifiuto.

Ogni utenza oggi dispone di una tariffa ripartita nella parte fissa (legata ai mq dell’appartamento) e nella parte variabile (legata al n. abitanti).

Obiettivo

In tal modo, nel rispetto del principio europeo del “chi inquina paga”, il Comune di Parma è riuscito ad agevolare, in termini tariffari, i cittadini che producono meno rifiuto da mandare a smaltimento e che effettuano, pertanto, una buona separazione dei rifiuti. I risultati al livello ambientale sono consistiti in una drastica riduzione della produzione pro-capite del rifiuto residuo non riciclabile passando dai circa 250 kg/ab/anno del 2013 ai circa 110 kg/ab/anno del 2016, nonché al raggiungimento di una percentuale di raccolta differenziata di circa l’80%.


Quando

A partire dal 2015


Settore

Ambiente