Open Fiber

Open Fiber

Il progetto prevede di portare in tutta la città di Parma un’infrastruttura in fibra ottica che consenta velocità di connessione fino a 1 Gbps (1000 Megabit al secondo).

L’accordo  è frutto della collaborazione tra il Comune di Parma e Open Fiber, la società partecipata da Enel e Cassa depositi e prestiti, attiva anche a Bologna, in altri Comuni dell’Emilia Romagna e nel resto d’Italia.

Parma è tra le prime città italiane dove Open Fiber intende realizzare la sua infrastruttura di rete in fibra ultraveloce. Il piano di sviluppo dell’azienda prevede la copertura capillare della città entro la fine del 2018. In totale, attraverso circa 1700 km di rete, saranno cablate circa 66mila unità immobiliari.

La nuova fibra arriverà nelle case, condomini, aziende e circa 30 immobili dell’Amministrazione comunale, tra cui 19 plessi scolastici per velocizzare il processo di digitalizzazione, semplificando e migliorando le relazioni fra cittadini e P.A. e aumentando la produttività e la competitività delle imprese.

La realizzazione di questa importante infrastruttura per la città di Parma comporterà per Open Fiber un investimento diretto di oltre 20 milioni di euro.

La fibra ottica verrà portata in modalità Fiber to the Home (FTTH – fibra fino a casa), in grado di supportare velocità di trasmissione, sia in download che in upload, fino a 1 Gbps (1000 Megabit al secondo), consentendo così il massimo delle performance. Prestazioni non raggiungibili con le reti in rame (ADSL) o fibra/rame (FTTC).

Obiettivo

Con Open Fiber si mira a realizzare una rete a banda ultra larga quanto più pervasiva ed efficiente possibile; esattamente ciò che serve a favorire il recupero di competitività del “Sistema Paese” e, in particolare, l’evoluzione verso “Industria 4.0”. Una rete capillare in grado di fornire servizi e funzionalità sempre più avanzati per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione


Quando

A partire da luglio 2017